Le emozioni – tappa 4

La scorsa settimana abbiamo parlato della rabbia, oggi invece affronteremo un’altra grande e importante emozione: LA PAURA!

Le emozioni – tappa 4

La paura

La paura è una delle emozioni più arcaiche che si attiva quando avvertiamo una sensazione di pericolo, reale o immaginario che sia.

Le paure fanno parte del normale processo di crescita: cambiano e “crescono” con i bambini. È necessario non drammatizzarle ma nemmeno sottovalutarle troppo; non dovrebbero mai arrivare alla soglia oltre la quale possono bloccare o rallentare lo sviluppo del bambino e le sue normali attività.

La paura può avere una funzione protettiva rispetto a pericoli reali del mondo esterno, può rappresentare una barriera e una sfida da affrontare.

La capacità di superare i piccoli e i grandi momenti di paura consente ai bambini di crescere e sviluppare la propria personalità rafforzando l’autostima.

Le emozioni – tappa 4

Come si possono gestire le paure?

Occorre abituarsi a non utilizzare mai la paura per spaventare e ottenere ubbidienza, dunque l’utilizzo di frasi come “arriva l’uomo nero!” oppure “ti mangia il lupo” è fortemente sconsigliato.

Allo stesso modo sminuire o ridicolizzare la paura dei nostri piccoli non è funzionale all’elaborazione della stessa. Essa, quindi, ha bisogno di essere accolta e insieme al bambino possiamo trovare strategie migliori per affrontarla.

Le emozioni – tappa 4

Le paure di oggi

In riferimento alla situazione di emergenza sanitaria che stiamo vivendo, le paure che emergono hanno bisogno di essere elaborate quindi è bene parlarne insieme ai bambini. Negare o non mostrare gli aspetti “brutti” accresce ancor di più la paura; se invece si trovano le parole per raccontare ciò che sta accadendo permetterebbe al bambino di accogliere questa paura per affrontarla al meglio.

Lascia un commento