Scuole

Promozione, prevenzione, ascolto

#

Bullismo, cyberbullismo, discriminazione di genere e di cultura sono situazioni che possono verificarsi negli ambienti scolastici, unitamente a problematiche riguardo affettività, sessualità, conoscenza e mantenimento di regole.

La scuola è il luogo educativo ideale alla crescita personale e professionale, dove bambini e ragazzi imparano a confrontarsi e a relazionarsi con i propri pari, ad esprimere emozioni e a sperimentare punti di vista e culture differenti, entrando in contatto con nuove realtà.

In funzione di ciò, i professionisti di Educando, avvalendosi di una metodologia ludica e coinvolgente, propongono dei percorsi utili a favorire o potenziare il benessere di studenti e personale scolastico, attuando interventi di promozione e prevenzione di comportamenti adeguati e generalizzabili ai vari contesti della vita quotidiana.

In riferimento alla PROMOZIONE, Educando svolge progetti afferenti allo sviluppo delle competenze sociali, con l’obiettivo di implementare nei bambini la capacità di instaurare relazioni con i pari, stare in gruppo, ascoltare e rispettare l’altro.
Da anni i nostri professionisti realizzano interventi mirati alla gestione di eventuali problematiche, a seconda della domanda e dei bisogni presentati dagli istituti e a seconda delle necessità educativa della nostra realtà attuale.
Inoltre, la nostra équipe si occupa dello sviluppo delle competenze emotive, promuovendone il riconoscimento e la gestione per una migliore consapevolezza di sé e degli altri, abilità utili per instaurare relazioni sane e funzionali durante la crescita.

In merito alla PREVENZIONE, i nostri professionisti, integrandosi alla didattica tradizionale, portano nelle scuole progetti informativi ed educativi.
Tra le tematiche maggiormente richieste, particolare attenzione viene dedicata al fenomeno del bullismo e alla sua variante attuale del cyberbullismo, allo scopo di fornire al corpo docente, alle famiglie e agli studenti gli strumenti adatti a gestire eventuali eventi critici.
Prevenire significa anche aumentare consapevolezza e stimolare senso critico nei destinatari delle nostre attività. Questo è l’obiettivo specifico dei progetti di affettività e sessualità che Educando porta nelle scuole, con la finalità ultima di verificare le conoscenze dei ragazzi, trasmettere informazioni utili e attendibili, portando nuovi spunti di riflessione.
Tra le varie attività svolte, Educando eroga anche corsi di sicurezza stradale, con l’intento di rivolgere ai bambini un’educazione improntata alla buona cittadinanza per poter vivere l’ambiente urbano assumendo un atteggiamento consapevole e responsabile.

Attività molto richiesta che Educando offre è lo Sportello d’ascolto.

Perché istituire uno sportello di ascolto?

#

Talvolta si verificano momenti di fragilità, per i quali si ricerca un sostegno da parte di una figura preparata, in grado di fornire un orientamento utile ad affrontare tali difficoltà.
Lo Sportello di ascolto è un servizio di supporto psicologico volto alla gestione di tematiche differenti: autostima, promozione o potenziamento di comportamenti adeguati, affettività e sessualità, casi di bullismo, miglioramento della comunicazione con compagni, genitori e docenti; il servizio è rivolto anche ad affrontare eventuali problematiche organizzative all’interno della scuola o a fornire un accompagnamento psicologico in caso di difficoltà scolastiche.
Lo Sportello di ascolto permette di aiutare lo studente in difficoltà a focalizzare l'area del problema e a trovare possibili opzioni per il suo superamento; non si presenta come un aiuto terapeutico o diagnostico, bensì come un rapporto con un adulto competente che può fornire un sostegno per affrontare alcune difficoltà insite nella crescita e che non rappresentano di per sé una grave problematica.

I professionisti di Educando erogano i progetti sopra riportati e sono disponibili ad accogliere domande e bisogni differenti a partire dai quali valutano, strutturano e realizzano progetti ad hoc, adeguandoli alla specificità degli utenti, siano essi bambini, adolescenti, docenti, personale scolastico in generale.